Torna alla Home Page
Clicca sopra per ingrandirlo!
Clicca sopra
per ingrandirlo!
INTERVISTE

Silvan
"Il mago Silvan alla serata degli 'Oscar' a Los Angeles"

in "Il Gazzettino", 4 aprile 2013, p. XXXIV.

Venezia

Ci sarà anche il veneziano Silvan, l’unico prestigiatore al mondo il cui nome è divenuto sinonimo di “magia”, alla cerimonia di consegna del Premio “Mago Mondiale dell’Anno 2013”, sorta di Oscar del settore. Lo spettacolo di premiazione si terrà domenica 7 aprile al Teatro Orpheum di Los Angeles.

Silvan, sarà uno dei “padrini” del prestigioso evento.

«L’unico europeo, in compagnia degli unici maghi al mondo che, nei quarantacinque anni di storia del “Magician of the Year”, si sono aggiudicati il riconoscimento per ben due volte: il celeberrimo David Copperfield, e gli altrettanto noti Lance Burton e il duo Siegfried & Roy. Siamo stati chiamati in qualità di “padrini”, speriamo di portare fortuna al vincitore!»

Dinanzi ad un pubblico di cinquecento maghi, dai cinque continenti.

«Sotto le volte del Teatro Orpheum si realizzerà un raro concentrato di magia, incredibilità, abilità, fascino, mistero, suggestioni ed emozioni... ma soprattutto di grande spettacolarità. Un evento utile a rinverdire nel mondo la straordinaria arte della prestidigitazione, unendo gli arcani segreti della magia con la fantasia e la strabiliante evoluzione delle nuove manipolazioni... Regalando stupore e sorrisi a tutti, grandi e piccini, in un momento di grandi contraddizioni e complessità globali.»

Una recente trasmissione televisiva ha proposto una gara tra aspiranti maghi. Da parte di uno che ha raccolto i massimi successi, che qualità deve possedere un mago oggi?

«Il titolo del programma era lo stesso di un mio show, una sorta di tributo. Ritengo sia giusto presentare nuovi prestigiatori, chi emerge però, oltre ai pochi minuti a disposizione per il numero dinanzi alle telecamere, deve dimostrare una personalità ben contraddistinta e completa: possedere nel contempo doti di manipolatore, di mentalista, essere dotato di una forte presenza scenica...»

Al rientro riprenderà lo spettacolo “Silvan Tour Grande Magia”. Tornerà ad esibirsi a Venezia, dove trionfò al Teatro Goldoni poco tempo addietro?

«Al momento non è previsto, ma se mi invitano accetterei volentieri per il legame strettissimo che ho con la mia amata città natale, come pure con l’intero Veneto.»

Riccardo Petito